MOON INDIGO

Prima di realizzare queste immagini ho osservato il paesaggio urbano,
riflettendo su ciò che stava cambiando nelle nostre città durante il periodo di quarantena.

Con la chiusura delle scuole, dei luoghi di lavoro e di svago in molti hanno visto cambiare la propria quotidianità.
E’ cambiato anche il modo di vivere gli spazi consentiti,
come gli accessi limitati nei negozi alimentari e le conseguenti code con distanziamento.
Per molte persone residenti nelle città, abituate al rumore e la vista delle automobili
c’è stato anche un cambio paesaggistico fuori dalle proprie finestre.

Analizzando la mia posizione ho deciso quindi di raccontare il bosco che circonda la mia abitazione,
un luogo che è rimasto invariato sia nella sua forma sia nella sua vita.
Il non-cambiamento del bosco è stato un po’ lo specchio della mia quotidianità,
percepita pressoché invariata durante il periodo di quarantena.

Questa documentazione fotografica nasce dalla riflessione dell’influenza
che i luoghi in cui viviamo hanno sulle nostre abitudini.

Il bosco della Brughiera Briantea è uno dei luoghi a me più cari,
è il bosco dove sono cresciuto, dove abito e trascorro gran parte del mio tempo.

Le immagini sono state realizzate nella notte tra il 7 e l’8 Aprile 2020
(durante il periodo di Lockdown in seguito alla diffusione del Corona Virus)
notte in cui la luna ha raggiunto la fase di Luna Piena
in prossimità della minima distanza dalla Terra. (perigeo)
Questa sovrapposizione tra Luna piena e passaggio al perigeo
viene popolarmente indicata come superluna,
condizione nella quale il satellite è visibilmente più grande e luminoso.

Ho approfittato di questo evento per realizzare con luce lunare il progetto Moon indigo

BACK TO HOME

arrow-back-button_318-70659

photos by Marco Reggi, All Rights Reserved